venerdì 8 giugno 2018

I Grandi del Blues Rock: 23 - Leon Russel



Claude Russell Bridges nasce nel 1942.

Leggenda vivente della musica americana, suona il pianoforte e le tastiere, l'organo Hammond e la chitarra.

È attivo tanto come artista solista, quanto come session-man e autore di brani poi reincisi da tanti artisti, da Joe Cocker a Eric Clapton.




Inizia la carriera musicale come strumentista nelle session degli studi di registrazione, impegno che non ha mai lasciato, diventando uno stimato tastierista richiesto da famosi artisti a partire dagli anni sessanta fino ad oggi.


Molto attivo come compositore, rimane uno dei pochi artisti in attività da quasi cinquant'anni.


Ha fondato a Tulsa, sua città natale, un proprio studio di registrazione chiamandolo the Church Recording Studio, seguendo il suggerimento di Steve Ripley, già suo ingegnere del suono e fondatore del gruppo musicale country The Tractors.






Nel 1971 partecipa allo storico Concerto per il Bangladesh, organizzato da George Harrison, con la partecipazione di tanti artisti, fra tutti Bob Dylan, Eric Clapton e Ringo Starr.








Tante le cover dei suoi brani, merita ricordare Delta Lady con Joe Cocker, Blues Power con i Derek and Dominos e poi reincisa da Eric Clapton, Alcatraz, con i Nazareth,This Masquerade con George Benson, Help me Thru The Day con gli Whitesnake.









Negli ultimi anni è uscito dal music business per rientrarci però alla grande nel 2010 con un bell'album The Union in coppia con Elton John.
Un lavoro molto atteso da Elton che lo ha sempre ritenuto il suo maestro.








Fra i suoi brani la più famosa è senz'altro A Song for You incisa fra gli altri da Michael Bublé, Ray Charles e Whitney Houston.






Il suo stile è sta ripreso da tanti artisti, fra i quali J.J. Cale, Joe Cocker (che l'accompagnò nel 1970 nella tournée statunitense dei Mad Dogs and Englishmen), Jerry Lee Lewis, Rolling Stones, Dave Mason, George Harrison (con il quale compone i brani Hummingbird e Shoot Out The Plantation per lil suo album omonimo del 1970), Eric Clapton, Bob Dylan e Willie Nelson.









Muore nel 2016.
Un artista poco conosciuto in Italia, grande musicista, uno dei migliori tastieristi della storia della musica blues.

1 commento:

Archivio blog